Bike to Work! Milano vince la sfida

milano

Sono 161 le aziende o organizzazioni che hanno invogliato i dipendenti a pedalare verso il lavoro.

Una morsa di traffico, smog e mezzi pubblici al collasso ogni giorno di più si stringe attorno ai pendolari delle grandi aree metropolitane. Essi sono costretti a un percorso non sempre agevole per raggiungere la scuola o il posto di lavoro.

Se i più invocano nuove strade e mezzi di trasporto più efficienti, c’è chi ha trovato un’alternativa per conto suo.

Si chiama Bike to work  e anche a Milano, scrive Rosario Palazzolo sul “Giorno”, sull’onda di quanto già fanno gli inglesi, i francesi e naturalmente gli olandesi, sta diventando un fenomeno contaminante.

Sempre più persone reputano la bicicletta un vero e proprio mezzo di trasporto quotidiano e non un attrezzo per il tempo libero e il fitness. Se è vero che nel capoluogo negli ultimi anni un milanese su 5 ha abbandonato l’auto per andare al lavoro pedalando (magari con l’ausilio di una bici elettrica), il fenomeno andrebbe promosso e incentivato, come succede all’estero.

Un passo lo ha compiuto quest’anno la Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) che ha trasformato “Bike to work” in una vera sfida. Al primo Bike Challenge Milano hanno preso parte 1.795 ciclisti di tutta la Città Metropolitana e anche oltre.

La sfida virtualmente coordinata dal sito Lovetoride.net anche attraverso una app per smartphone, è partita il 16 settembre scorso e si è conclusa il 31 ottobre con le ultime pedalate. I dipendenti di 161 aziende (quelle iscritte sono 203), associazioni e organizzazioni si sono impegnati a compiere quanti più chilometri possibile in bicicletta per raggiungere casa e il lavoro ogni giorno.

Lo stesso challenge si sta svolgendo in 12 nazioni europee. Sul totale dei partecipanti sono stati circa il 13 per cento quelli che hanno inforcato per la prima volta una bicicletta per andare al lavoro. I vincitori assoluti sono gli 85 dipendenti della Città Metropolitana (il 7,5% dell’organico) che hanno totalizzato oltre 5.300 chilometri.

Per altre informazioni sul fenomeno e sulle iniziative connesse al bike to work contatta i nostri esperti e torna presto a trovarci. Ciao!

Lascia un commento