Dai controlli effettuati sulle due ruote a pedalata assistita e sugli scooter elettrici è risultato che ben 26 non fossero in regola.

È accaduto a Napoli poco più di un mese fa (qui il servizio sulla notizia).

È proprio vero che i tempi stanno cambiando! Sapevi che a Napoli le forze dell’ordine, già da diversi mesi, sono costrette a vigilare pure sulle bici? Ma non si trattava fino a qualche tempo fa del più innocuo dei mezzi?

Pare che ciò sia stato reso necessario dal crescente fenomeno delle bici truccate da abili meccanici! Pensa che possono arrivare a toccare i 60 km all’ora! È proprio così: per la prima volta i carabinieri del Nucleo radiomobile hanno controllato anche biciclette a pedalata assistita. Sembra, infatti, che in città ne circolino un bel po’. Sarà forse per effetto della crisi? O magari per i costi d’assicurazione ormai arrivati alle stelle? O non sarà, forse, che un venticello salutista e green soffia ormai da qualche anno persino sulle sponde partenopee, storicamente ultra-motorizzate?

Napoli

Ebbene, i militari, utilizzando una strumentazione messa a disposizione dalla Motorizzazione, hanno controllato decine di velocipedi! Si tratta di bici a pedalata assistita e pure motorini elettrici, che in genere scorrazzano nei Quartieri spagnoli e su via Toledo. Sono stati controllati ponendoli su un nastro per verificarne la velocità massima raggiungibile.

Pensa che ben ventisei sono stati i veicoli scoperti! Erano stati modificati per ottenere le caratteristiche di un ciclomotore a tutti gli effetti. Erano anche privi di carta di circolazione, targa e copertura assicurativa. Ovviamente, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo. Inoltre, sono state contestate più di 100 sanzioni amministrative, oltre che per assenza di carta di circolazione, targa e copertura assicurativa, anche per guida senza casco e senza patente.

Ma perché correre tutti questi pericoli? Ormai le bici elettriche hanno raggiunto standard di qualità e di efficienza impensabili fino a qualche tempo fa.

Chiedi agli esperti di BNR Green Mobility e torna presto a trovarci. Ciao ciao!