Si tratta del progetto (che, per il momento, è soltanto sulla carta) del giovane imprenditore americano Storm Sondors. Linea bassa e aggressiva, ricarica plug-in, diverse batterie. È partita la ricerca fondi!

Qualche tempo fa, grazie a un innovativo progetto basato sul crowfunding, l’imprenditore statunitense Sondors riuscì a lanciare una bicicletta elettrica a un prezzo cinque volte inferiore rispetto a quello della concorrenza. Grazie a questo intelligente stratagemma, divenne, così, una vera e propria autorità nel settore. Ora ci riprova, ma con la sfida di un’auto elettrica. O, sarebbe meglio dire, un’auto a tre ruote.

Per ora, della Sondors Electric Car si conoscono soltanto un paio di disegni e i due fanali accesi, che appaiono in un video di cui è protagonista lo stesso Sondors. Ma il giovane imprenditore non è nuovo a imprese finanziariamente notevoli, quasi impossibili. Il veicolo ha un sistema di ricarica plug-in e dispone di batterie di differente portata e autonomia. Perché il modello di business è quello della Tesla. Con una linea da sportiva vera, dunque.

Nulla a che vedere, insomma, con la 3Wheeler Morgan, il classico del genere a tre ruote, con la carrozzeria d’ispirazione inizio Novecento. Sondors ha disegnato un’auto con un muso basso e aggressivo, che ricorda un po’ quello delle Lamborghini. Fiancate scolpite e nervose che si chiudono a vela sulla terza ruota, quella posteriore.

La campagna di ricerca fondi per realizzare questo straordinario veicolo a tre ruote è già partita da un pezzo e i risultati sono più che incoraggianti.

Pensa che in questi giorni gli investitori hanno superato quota 800 e i dollari raccolti più di 560mila. Il 2017 è l’anno fissato per il vero primo prototipo. Poi la produzione entro il 2018.

Noi di Bnr Green Mobility ti terremo aggiornato su tutte le prossime incredibili novità. Torna presto a trovarci per le ultimissime sul mondo delle bici elettriche e della mobilità sostenibile. Ciao!