Secondo l’IHS Automotivie il 2014 sarà l’anno di svolta per i veicoli elettrici e ibridi

Incremento di vendita automobili elettriche e ibride

Incremento di vendita automobili elettriche e ibride

in Europa e nel resto del mondo grazie all’abbattimento dei costi
Il mercato per le automobili elettriche e ibride è sempre più in aumento in tutto il mondo.
A rivelarlo è uno studio-indagine di mercato effettuato dall’IHS Automotive che rivela non solo un aumento sensibile delle vendite per l’anno appena trascorso, ma anche un possibile incremento, addirittura pari al 67%, per il 2014.
A provocare questo aumento di vetture ibride ed elettriche sia in Europa, sia nel resto del mondo è dettato non solo da un aumento della sensibilità sociale, ma anche da questioni di mercato più pratiche visto che tra qualche anno non sarà più possibile acquistare vetture inquinanti. Le case automobilistiche, quindi, tendono a costruire vetture sempre più ecologiche, l’aumento della concorrenza e dell’ecosostenibilità, così, porta le produttrici di vetture ibride ed elettriche ad abbassare i costi di produzione.
Fonte di questa interessante innovazione e svolta sul mercato automobilistico sono proprie le case produttrici europee che, negli ultimi tempi, hanno proposto modelli di grande interesse (soprattutto in Germania) come BMW i3 e i8, l’Audi A3 e-tron PHEV, la Mercedes Classe B EV e la Volkswagen E-Up EV, senza dimenticate le auto francesi. Per il resto del mondo, invece, grande plauso va alle Tesla e Chevrolet per gli Stati Uniti e alle Toyota e Nissan in Giappone.
Ma vediamo un poco i numeri. Nel 2014 il 40% delle auto realizzate in Europa, Medio Oriente e Africa saranno elettriche o ibride che, sempre nello stesso 2014, saranno il 30% del parco automobile prodotto in Asia e il 27% negli USA con un abbattimento dei costi notevoli rispetto agli anni precedenti.

Fonte: Greenstyle.it